Interventi di aiuto Psicodigitali

L’era digitale ha portato con sé anche la nascita di nuovi disturbi e patologie legate all’uso degli strumenti tecnologici. I bambini e gli adolescenti sono le persone più vulnerabili in quanto devono svolgere importanti compiti evolutivi e talvolta gli schermi possono essere un problema anziché una risorsa.
Occorre distinguere fra uso improprio, uso problematico e uso patologico. Le prime due categorie spesso rientrano in un problema educativo che può essere gestito in modo più adattivo dai genitori con nuove strategie che regolamentino l’utilizzo degli schermi.
L’uso patologico rappresenta invece un problema più serio che merita una attenzione clinica e l’intervento dell’esperto sia a livello individuale che famigliare.

Trattamento per l’adolescente
L’uso disfunzionale o patologico delle tecnologie digitali da parte dell’adolescente è in genere l’espressione di un disagio che è a monte e che deve essere affrontato primariamente. Nella consultazione è quindi necessario valutare l’uso delle tecnologie in relazione alle caratteristiche di personalità e allo stile relazionale famigliare.
L’intervento di aiuto da parte dell’esperto consiste in un approccio personale con l’adolescente volto a definire le criticità e sostenere il cambiamento, ma anche di una approccio educativo rivolto all’intera famiglia per stimolare nuove modalità di gestione degli schermi.

Consultazione per il genitore
La preoccupazione del genitore nei confronti del figlio “rapito” dallo schermo può essere valutata per comprendere il livello di problematicità e per agire verso una trasformazione positiva dell’utilizzo degli strumenti digitali a servizio della crescita della persona.
La consultazione specifica in ambito psico-digitale offre l’opportunità di condividere preoccupazioni, porre dubbi e domande all’esperto definendo il problema e la sua entità al fine di acquisire da parte del genitore nuovi strumenti per aiutare a gestire la vita davanti allo schermo dei propri ragazzi e ritrovare un nuovo equilibrio famigliare.

Interventi d’aiuto quando la “vita davanti allo schermo” diventa un problema
E’ un servizio rivolto all’individuo e alla famiglia per analizzare nello specifico le criticità della vita digitale nel proprio contesto famigliare. Attraverso una serie di colloqui si offre a genitori e figli l’opportunità di un confronto per condividere preoccupazioni e individuare i campanelli d’allarme che favoriscono gli usi disfunzionali dei dispositivi digitali.